Fase 1 Della Migrazione Del Sistema E Port Al PCS O Nazionale

Fase 1 Della Migrazione Del Sistema E Port Al PCS O Nazionale

La migrazione informativa più importante e massiccia mai realizzata in Italia, con oltre 20000 eventi giorno gestiti, fino a toccare, in pochi giorni, quota 100000.

La Fase 1 della migrazione del sistema E-port al PCS-O nazionale si è conclusa in modo più che soddisfacente, grazie all’enorme lavoro svolto da ingegneri, tecnici e assistenti di call center di Hub Telematica.

Giampaolo Botta, Direttore Generale di Spediporto e Amministratore Delegato di Hub Telematica non nasconde la propria soddisfazione: “Non possiamo che fare i nostri complimenti- afferma – a chi ha lavorato per questa imponente operazione, che ha messo alla prova competenze e resistenza non solo del team di Hub Telematica ma anche di DXC, che ha seguito la migrazione dal centro direzionale di Roma”. 

Botta condivide, ovviamente, la soddisfazione per il lavoro svolto da Hub Telematica con gli altri protagonisti di questa fase 1 della migrazione informativa: “I nostri soci CGI e Assagenti, innanzitutto: con loro abbiamo fatto un grande lavoro, costruendo uno spirito di squadra importante, un gruppo determinato #paolopessina, #aldonegri, #alessandropitto, #andreagiachero e #giorgiocavo.  Un ruolo fondamentale è stato svolto dalla ADSP Mlo, proprietaria del sistema e dai Terminalisti che hanno messo in campo risorse importanti, professionalità ed entusiasmo.”

“Dunque – conclude Botta – complimenti a Giorgio Cavo, Presidente di Hub Telematica, a Daniela Savini ed a tutti i ragazzi/e di Hub Telematica. Un lavoro di gruppo importantissimo, che conferma come l’unione di intenti faccia davvero la forza. E Spediporto, in questo senso, non mancherà mai di supportare le prossime azioni e attività”.

0

[profilepress-login id="1"]