Crisi Mar Rosso, le dichiarazioni di Giampaolo Botta alla stampa

Playback speed:

Non si ferma l’impegno di Spediporto nella lotta alla burocrazia che zavorra le imprese e i cittadini.

Un tema di stringente attualità, come confermano i numeri che il Direttore Generale Giampaolo Botta snocciola non senza preoccupazione: “La burocrazia grava sulle imprese per qualcosa come 90 miliardi di extra costi. Una situazione insostenibile, certificata anche dalla World Bank e che ha fatto scivolare l’Italia al 19° posto nel ranking economico internazionale. Insomma, è come essere in serie B”.

Botta è preoccupato non solo per le conseguenze per le imprese ma anche per tutti i cittadini: “La burocrazia è un vero e proprio “ergastolo amministrativo” – dice – che colpisce le aziende serie ma anche tutte le persone oneste, che ne restano imprigionate a vita. Poi, però, ci sono i “furbetti” che, invece, le regole non le rispettano”.

Il Direttore Generale di Spediporto lancia, dunque, l’ennesimo, accorato appello alla politica: “Basta lacci e lacciuoli, cominciamo ad aiutare le imprese in modo che possano lavorare in modo più semplice. Rendiamo l’Italia più competitiva, visto che, proprio per le lentezze burocratiche legate ai servizi, abbiamo ormai un gap importante rispetto agli altri paesi del G7”.

Semplificazioni indispensabili, come ha detto il Presidente Alessandro Pitto durante l’Assemblea Pubblica di Fedespedi, che potrebbero aiutare in modo significativo anche lo sviluppo del Porto di Genova, visto dai cittadini (come certifica un recente sondaggio Tecnè per Primocanale) sempre più come risorsa fondamentale per lo sviluppo della città.

“E’ un importante passo in avanti culturale– osserva Botta – Il porto è cuore pulsante di Genova, sia che lo si legga come centro gravitazionale per turismo e blue economy che come industria. Salutiamo, dunque, con favore questo cambio di mentalità: fino a qualche anno fa il porto era un ospite scomodo per Genova, ora è, invece, riconosciuto come risorsa fondamentale per lo sviluppo della città”.

E a proposito del futuro di Genova, Spediporto sarà uno degli attori della Genoa Shipping Week 2023, in programma dal 9 al 14 ottobre. In particolare, martedì 10, dalle 16.00, a Palazzo San Giorgio si svolgerà un convegno dedicato al progetto della Green Logistic Valley, sviluppato da Spediporto per coniugare, in Valpolcevera, sostenibilità, inclusione sociale e logistica.

Un’idea presentata, con grande successo, anche durante il recente Salone Nautico, dove Spediporto era presente con uno stand e nel cui ambito si è svolta una tavola rotonda legata proprio a queste tematiche.

0

0:00
0:00

[profilepress-login id="1"]